This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

ADESIONE DELLA FARNESINA (PORTALE "FAST IT") AL SISTEMA PUBBLICO PER LA GESTIONE DELL'IDENTITA' DIGITALE DI CITTADINI E IMPRESE (SPID)

Date:

01/06/2019


ADESIONE DELLA FARNESINA (PORTALE

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha siglato con l'Agenzia per l'Italia Digitale la "Convenzione per l'adesione delle Pubbliche Amministrazioni al Sistema Pubblico per le Identita' Digitali (SPID)". La Farnesina entra cosi' nel novero di quelle Amministrazioni che consentono ai cittadini di accedere con le proprie credenziali SPID ai relativi portali per la fornitura di servizi.

In particolare, si e' scelto di iniziare ad aderire a SPID con il portale "FAST IT" relativo ai servizi consolari online. D’ora in poi gli italiani all'estero che vorranno usufruire di uno dei servizi offerti dalla piattaforma FAST IT potranno dunque scegliere se registrarsi ex novo al sito, o - laddove dotati di un'identita' SPID - saltare la fase di registrazione e accedere ai servizi cliccando sul tasto "SPID" presente sulla homepage e fornendo le relative credenziali.

Si segnala che anche gli italiani all'estero possono chiedere un'identita' SPID ad uno degli Identity provider indicati fornendo un numero di cellulare, un indirizzo di posta elettronica, un documento di identita' valido e un documento che certifichi il codice fiscale (tra questi, il certificato prodotto dall'Agenzia delle Entrate contenente

il codice fiscale, vidimato dall'Ufficio consolare). A tal fine, le le procedure per l'ottenimento delle credenziali SPID da parte degli italiani all'estero sono indicate (e costantemente aggiornate) sul sito: https://www.spid.gov.it/domande-frequenti (alla voce "Puo' avere SPID anche un cittadino italiano residente all'estero?")

Si desidera sottolineare l’utilità per gli italiani all'estero di dotarsi di un’identità SPID per accedere ai servizi online offerti oltre che dalla Farnesina, da piu' di 4.000 amministrazioni/enti italiani e la facilita' della procedura di ottenimento delle relative credenziali presso gli Identity Provider accreditati.


216